fbpx

Che palle le poesie

 Che palle le poesie che palle le poesie che parlano di ossa, di sangue di occhi i tuoi occhi i miei occhi i suoi occhi oh, ma li hai visti i di suoi occhi lucenti profondi introversi bellissimi profondi «Lo hai già detto profondi.» «Suca.» profondi impossibili mancanti «Vabbè ma dai... ma questo è macabro! Ma gli occhi mancanti?! eddai!» «...suca.» Poesie che parlano di stomaci e farfalle e la terra e le foglie l’autunno l’inverno i capelli le
Continua a leggere