fbpx

Non si poteva dirle

Avrei voluto dirle⁣
che non potevo dirle di volerla baciare⁣
ma non glielo dissi.⁣

Se glielo avessi detto⁣
sarebbe stato come dirle di volerla baciare.⁣
E se lei non mi avesse voluto baciare?⁣

Non si poteva dirle
decisi di non dirle
decise lei
mi

Continua a leggere

Il più delle volte

Il più delle volte
il bello
è nelle zone bianche di una pelle abbronzata
è nelle voci alzate ad una stella cadente
è nel calore dell’acqua quando il sole non c’è
e che vorresti restasse a dormire per sempre.

Il più delle volte il bello è nello scolapasta
nei taralli
nel vino
nelle labbra tue, perfette
nei timori chiusi dietro le serrande
dove il buio ha le chiavi per le

Continua a leggere

Ricevuta donazione a Croce Rossa Italiana – Aprile 2020

Il 29 giungo scorso Amazon mi ha accreditato 316,90€ derivanti dai diritti di vendita di aprile del libro “Mettiamo le cose in chiaro anche se il nero sfila: 50 poesie per donare alla croce rossa italiana”.

Appena ho visto il movimento in entrata ho subito inviato 320€ alla Croce Rossa Italiana che insieme ai 131,69€ del mese precedente ci fanno raggiungere e superare quota 450€; per la precisione 451,69€ che -almeno per me- è una somma straordinaria.

Una somma

Continua a leggere

La gentilezza va baciata

La gentilezza va baciata
e tanto, la gentilezza.
Alla gentilezza devi dirle
«Scusa se ti bacio ma hai gli occhi gentili, gentilezza.»
E lei ti dirà
«Baciamoci pure, baciatore di gentileria.»
E tu le dirai
«Scusa gentilezza, giacché siamo bacianti, non è che tante volte vorresti un fidanzato?»
E lei ti dirà gentilmente e luminosamente di no.
E tu le dirai
«Almeno continuiamo a baciarci sotto questo lampione, gentilezza.»

Continua a leggere

Ma lo sai, tu?

Ma lo sai, tu?
lo sai tu quanto è che ho sperato
che i nostri nasi si nasassero?
che i nostri baci si baciassero?
che i nostri metatarsi si incrociassero?
che i nostri scontrini finissero nello stesso cestino?
e i nostri vestiti nello stesso cestello?

io
lo so
io lo so quanto è che l’ho desiderato
che le tue guance sguanciassero con le mie
che le tue ciglia cigliassero con

Continua a leggere

Ciao mamma hai il cancro.

«Ciao mamma, hai il cancro.»
«Lo so.»
«Ma io cammino ancora sulle mattonelle evitando le righe.»
«Lo so.»
«E compro l’ammorbidente Delicati Abbracci.»
«Lo so.»
«E i delicati abbracci sono sempre i tuoi.»
«Lo so.»

«Ciao mamma, hai il cancro.»
«Ancora.»
«Lo sapevi?»
«Da un po’.»
«Da un po’, quanto?»
«Da un po’ ieri.»
«Perché non me l’hai detto?»
«Perché c’eri.»
«Ero io?»
«Ti

Continua a leggere