fbpx

Sei

Sei,
gli occhi da guardare
quando nessun altro guarda;
le mani sulla faccia
di chi piange e si vergogna;
il segnalibro nuovo
di cui non mi ero neanche accorto;
sei la mano che mi sfiora
della ragazza che un po’ mi piace.

Sei,
l’aria che sfrizza
quando apro una gassata;
il fusillo che mangio
per capire quando è pronto;
la rotella che rimane nelle bici dei bambini;
l’ultima boa rossa
più lontana dalla costa.

Sei l’unico buco buono in tutta la cintura;
la terza dell’accordo
nelle canzoni di Ed Sheeran;
il ricciolo che si forma
quando tempero matite;
il piede coraggioso
del primissimo bagno in mare.

E visto che per me, tu già sei, tutte ‘ste cose
ti andrebbe di esser anche
quella che alla fine
non se ne va?