Non è che non sei abbastanza
non è per i capelli
non è per i vestiti
o per le macchine che non guidi
che non ti vuole
non è perché non sei abbastanza
sei mille volte abbastanza

è che a volte ci si sbaglia
sbagliamo noi
sbagliano loro
sbagliarsi è un diritto
e quindi
magari
forse
non sono sicuro
potrebbe anche essere
che a sbagliarti, a confonderti, a idealizzare, ad elevarlo all’ultimo degli jedi, ad accostarla a Miriam Leone
a prendere cazzi per cozze, insomma
sia stato
proprio
tu

«Manuel, ti lascio.»
«Ma no.»
«Ma sì.»
«Non puoi. Soffrirei troppo, davvero, guarda, lascia stare.»
«Macché lascio stare Ma’, ti lascio e basta.»
«Morirò.»
«La supererai.»
«E che ne sai tu? sei un medico tu?»
«Sì.»
«Appunto. Conosci già gli effetti collaterali da Lasciamento Su Due Piedi.»
«Sarebbero?»
«Il solo pensiero che tu mi lasci mi provoca capogiri, stanchezza, perdita dell’appetito, confusione, disorientamento, vertigini, gonfiore del corpo, aumento di peso, difficoltà nell’erezione e l’incremento di musica indie nel sangue.»
«Manuel, non è che non ti amo, è che c’ho paura ad amarti.»
«…»
«Manuel, allora…?!»
«E allora vaffanculo!»

Che avere paura di amare
te lo dico
non vuol dire un cazzo
e se qualcuno ti dice
che ha paura di amarti
che ti amerebbe pure
se non c’avesse
tutta
questa paura
ti sta dicendo
l’altro
a te
ti sta dicendo
solo
e solotanto
che non ti ama.

About the Author

Manolo Zocco

Ciao, studio Scienze Ambientali e Naturali all'Università degli Studi di Siena. A Marzo ho pubblicato un libro di poesie (lo trovi qui sotto) donando tutti gli utili alla Croce Rossa Italiana.

View All Articles